logoHAC OriginalNew

Immaginate la Romagna degli anni ’50. Una terra viva e generosa, pronta a scoprirsi grande meta turistica. È in questo preciso momento che Aldo Zampagna costruisce l’Hotel Ambra, mattone su mattone. Aldo è un romagnolo “doc” e ha un progetto ben chiaro in mente, un progetto di business, sì, ma anche di vita.

Non a caso suo figlio, Secondo Zampagna, nasce proprio nell'albergo appena costruito. L’Hotel Ambra è fin da subito la sua casa e la sua vita. Crescono insieme, per così dire. 

 

Dalle fondamenta...

Nonno Secondo oggi è la vera colonna portante di tutto. Sempre gioioso e allegro, riesce a trovare una buona parola in ogni circostanza. Al contempo però è molto scrupoloso e cerca la perfezione in ogni ambito. Il suo segreto? Sua moglie, Gianna. A 17 anni era già lì, a fargli da spalla.
Gianna e Secondo sono come una cosa sola. Lei è la metà che porta calma e serenità, mette ordine ovunque. Se c’è un intoppo, uno qualsiasi, passa lei e in un istante è tutto risolto. Anima romagnola della cucina, non riuscirete ad assaggiare uno dei suoi piatti senza leccarvi i baffi!

È il loro rapporto nel tempo che ha reso l’Hotel Ambra ciò che è oggi. Accogliente, cordiale, pulito. Tanto che mentre cresceva lui – l’albergo – con aree nuove e rimodernate, per dare più spazio e più servizi... cresceva anche la famiglia, con l’arrivo di due sorelline: Alida e Roberta!


... fino a oggihotel ambra alida roberta

Fin da bimba, è Alida che si lega di più all’hotel, mentre zampetta tra i tavoli del bar. Il passaggio dietro al bancone è immediato. Raccoglie il testimone dal papà e porta avanti la gestione dell’albergo, una delle sue tre grandi passioni. Le altre due?
Al secondo posto: le moto. Alida ha girato l’Italia e l’Europa sulla sua Harley, assieme al compagno Paolo.
Al primo posto: i piccoli Leo e Lisa. Adesso a zampettare sono loro, assieme a Beba e Francesco, i figli della sorella Roberta. E sapete chi è il papà? Il nostro super chef, Roberto Boschi! Insomma, quando dicevamo "grande famiglia"... lo dicevamo sul serio! 

 

Ed eccoci qua!

Questi siamo noi, la famiglia Zampagna.
Tante generazioni per un’unica, profonda connessione. Immaginare la nostra vita senza l’Hotel Ambra (o viceversa) è semplicemente impossibile. Forse è per questo che l’atmosfera che si respira qua fa sentire tutti a casa. È una piccola magia, in un certo senso. Se vorrete venire a scoprirla... noi siamo qua! E non chiediamo di meglio che mostrarvela.

 

hotel ambra bimbi 2

 

Un’ultima cosa

Potreste chiedervelo, ora che vi abbiamo presentato tutti e (soprattutto) tutte:

Chi è l’Ambra che dà il nome all’hotel?

Ah! Qui sta il bello! È un piccolo mistero. Nessuno di noi, ad oggi, riesce a ricordarselo.
Ma chiunque tu sia, cara e fantomatica Ambra, noi ti siamo eternamente grati. Hai dato il tuo nome a mezzo secolo delle nostre vite.